MENU
Disturbo da binge-eating

Disturbo da binge-eating

binge-eating

La caratteristica principale del disturbo da binge-eating sono i ricorrenti episodi di abbuffate, che devono verificarsi, mediamente almeno una volta alla settimana per 3 mesi.

Un "episodio di abbuffata" è definito come l’ingestione di un determinato periodo di tempo di una quantità di cibo significativamente maggiore di quella che la maggior parte degli individui assumerebbe nello stesso tempo e in circostanze simili.

Per "determinato periodo di tempo", si fa riferimento a un periodo limitato, in genere minore di 2 ore.

L’eccessivo consumo di cibo deve essere accompagnato dalla sensazione di perdere il controllo. Un indicatore di perdita di controllo è l’incapacità di astenersi dal mangiare o di smettere di mangiare una volta iniziato. 

Il tipo di cibo assunto durante le abbuffate varia sia da individuo a individuo sia per un dato individuo. Ciò che sembra caratterizzare le abbuffate è soprattutto l’anomalia della quantità del cibo consumato piuttosto che il desiderio incontrollato di un alimento specifico, mangiando comunque cibi che avrebbero altrimenti evitato. 

Gli episodi di abbuffata devono essere caratterizzati da un marcato disagio e da almeno tre delle seguenti caratteristiche: mangiare molto più rapidamente del normale, mangiare fino a sentirsi sgradevolmente pieni, mangiare qunatità di cibo anche se non ci si sente affamati, mangiare da soli a acusa dell’imbarazzo per quanto si sta mangiando e sentirsi disgustati verso se stessi.

Info
Stampa